Home Focus Trump arbitro imparziale? Impossibile,
presidente sbilanciato verso Israele

Trump arbitro imparziale? Impossibile,
presidente sbilanciato verso Israele

3 min read
0
0
109

Molto dure le parole del New York Times all’indomani della visita alla casa bianca del premier israeliano Benjamin Netanyahu. Il quotidiano americano osserva che nel bel mezzo della campagna elettorale del 2016, il presidente americano Donald Trump ha promesso di portare la pace in Medio Oriente, sostenendo di voler essere imparziale tra Israele e i palestinesi. “Sarò neutrale”, ha detto. Due anni dopo, tutte le speranze sulla sua neutralità sono svanite. La visita di lunedì del primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, ne è un chiaro esempio: i due leader hanno mostrato una coesione e una vicinanza che non si vedeva da decenni tra i due Paesi. Allo stesso tempo, i palestinesi e Trump non stanno più dialogando, mentre gli Stati Uniti sono impegnati a tagliare i loro aiuti umanitari. Così, continua il quotidiano di New York, in questo momento la possibilità che si riapra il dialogo tra le due parti, bruscamente interrotto nel 2015 quando l’allora segretario di Stato John Kerry decise di desistere, sembra sempre più lontana. Sempre ieri il presidente americano ha detto che potrebbe andare a Gerusalemme per l’inaugurazione dell’ambasciata americana nella città.

Ma nonostante tutti questi segni, Trump ha insistito sulla possibilità di riaprire il dialogo: ci sono buone possibilità, ha detto. “I palestinesi, credo, voglio tornare al tavolo”, ha detto, nonostante la realtà dica il contrario. Intanto la Casa Bianca ha detto che a breve pubblicherà le linee guida del processo di pace tra Israele e Palestina: tuttavia, Netanyahu è sotto inchiesta e sembra molto indebolito. Il più importante negoziatore americano, Jared Kushner (fisicamente assente durante l’incontro tra Bibi e il Tycoon)  ha perso il suo accesso alle informazioni top secret e rischia di uscire di scena. Infine, la Palestina non è molto contenta per l’ambasciata a Gerusalemme e soprattutto per la decisine di Trump di riconoscerla come capitale dello stato di Israele.

 

Load More Related Articles
Load More By Redazione
Load More In Focus
Comments are closed.

Check Also

RUSSIA NEGA AVVELENAMENTO EX SPIA: JOHNSON, “SEMPRE PIÙ ASSURDO”

Continua il botta e risposta tra il Cremlino e le istituzioni d’oltremanica sulla vi…