Home Medio Oriente Libano: dispiegate forze di sicurezza durante la proiezione del film “The post”

Libano: dispiegate forze di sicurezza durante la proiezione del film “The post”

1 min read
0

Le Forze di sicurezza libanesi sono state dispiegate nei principali cinema di Beirut, in occasione della proiezione dell’ultimo film di Steven Spielberg, “The post”, in previsione di assembramenti e proteste per i presunti legami del regista con Israele.

Secondo una fonte della sicurezza interna, intercettata dal Daily Star, le prime visioni del film nei principali multisala della capitale libanese hanno fatto già registrare il tutto esaurito. Il governo aveva recentemente deciso di vietare la proiezione del film nelle sale libanesi, a causa della notizia secondo cui Steven Spielberg avrebbe donato un milione di dollari a Israele dopo la guerra del 2006 in Libano.

La decisione è stata però annullata, anche a causa delle proteste del pubblico locale. L’attivista della ong che si occupa di tutela della libertà di espressione “March Lebanon”, Lea Baroudi, ha definito il divieto di proiezione “ipocrita”, dato che in Libano sono sempre stati trasmessi tutti gli altri film del regista americano. Libano e Israele sono formalmente due paesi in guerra, non avendo firmato un trattato di pace dopo il conflitto del 2006.

Load More Related Articles
Load More By Redazione
Load More In Medio Oriente
Comments are closed.

Check Also

Addio nubilato finisce in tragedia: muoiono ereditiera turca e 7 amiche nello schianto di un aereo

Un’ereditiera turca e sette amiche, più tre membri dell’equipaggio, sono morti…