Home Generalista Juan Carlos compie 80 anni, il compleanno del re dimenticato dagli spagnoli

Juan Carlos compie 80 anni, il compleanno del re dimenticato dagli spagnoli

7 min read
1

 

Ormai un ex re, Juan Carlos di Borbone compie oggi 80 anni in sordina, a tre anni e mezzo dalla sua abdicazione in favore del figlio Felipe. Un tempo lodato come l’uomo che aveva guidato la Spagna verso la democrazia, il sovrano emerito ha visto la sua figura appannarsi a causa di una serie di scandali, fra amanti, cacce all’elefante in Botswana e la vicenda di corruzione che ha travolto la figlia Cristina. Da quando ha lasciato la corona ha scelto di farsi da parte per non fare ombra al figlio. Una sola volta ha lasciato trapelare la sua irritazione, quando in giugno non è stato inviato alla cerimonia per i 40 anni dalle prime elezioni democratiche, malgrado il ruolo storico che svolse in quell’occasione. Dopo l’abdicazione, Juan Carlos ha partecipato a pochi eventi ufficiali. Nel 2016 ha rappresentato la Spagna all’insediamento di alcuni presidenti latino americani, ma l’anno scorso non ha più viaggiato oltreoceano. Il suo ultimo atto ufficiale è stato l’anno scorso la partecipazione al funerale dell’ex re di Romania a Bucarest. E’ stata una delle rare occasioni in cui è apparso accanto alla moglie Sofia, dal quale vive praticamente separato. L’ex sovrano preferisce presenziare ad eventi sportivi, partite di calcio, gare di Formula 1 o regate veliche, mentre Sofia ama le occasioni culturali. Fotografato più volte all’uscita di ristoranti, Juan Carlos è stato immortalato in luglio in Irlanda con una sua nuova fiamma, l’arredatrice Marta Gaya.

Juan Carlos è nato a Roma – al numero 122 di viale Parioli – il 5 gennaio 1938. Nipote del deposto re di Spagna Alfonso XII, il piccolo Juanito, com’era allora chiamato, trascorse l’infanzia in esilio fra l’Italia e il Portogallo. Fu il dittatore Franco a farlo tornare all’età di dieci anni in Spagna, dove portò avanti gli studi e frequentò l’accademia militare. Nel 1956, quando aveva 18 anni, un colpo di pistola, apparentemente partito per sbaglio, uccise il fratello minore Alfonso in sua presenza nel palazzo dell’Estoril in un incidente mai pienamente chiarito. Sposatosi a 25 anni con Sofia di Grecia, con la quale ha avuto tre figli – Elena, Cristina e Felipe – Juan Carlos fu nominato da Franco come suo successore. E quando il dittatore morì, il 20 novembre 1975, il giovane sovrano scelse di accompagnare la Spagna verso la democrazia. Nel 1981 fu la sua prontezza a sventare il golpe del colonnello Antonio Tejero, con un’azione che gli valse la stima e l’ammirazione degli spagnoli. La fine dei suoi 39 anni di regno ha però visto la sua immagine appannarsi sempre di più, mentre una serie di operazioni all’anca sottolineavano il declinare della sua salute. Mentre la casa reale veniva investita dallo scandalo di corruzione che ha coinvolto la figlia Cristina e il genero Inaki Urdangarin, Juan Carlos non si rendeva conto di apparire sempre più distante agli spagnoli. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la sciagurata caccia all’elefante in Botswana alla quale partecipò nell’aprile 2012, dopo un discorso nel quale aveva chiesto sacrifici agli spagnoli colpiti dalla crisi economica.

Durante la caccia, il re si fratturò una gamba, rivelando al pubblico un viaggio che doveva rimanere riservato. Juan Carlos si era recato in Botswana assieme all’amica Corinna zu Sayn-Wittgenstein e l’incidente servì anche a sottolineare le numerose scappatelle amorose del sovrano, che finora erano passate sotto silenzio. Da allora si sono moltiplicate le rivelazioni, con indiscrezioni sulla rottura di fatto del suo matrimonio. Costretto a scusarsi in pubblico per la caccia, per la prima volta in vita sua, il re ha poi deciso di abdicare nel giugno 2014 per salvare la monarchia. Oggi Juan Carlos festeggerà in privato con una festa nel palazzo reale della Zarzuela, dove continua a risiedere. Non ci saranno cerimonie pubbliche, anche perché la monarchia spagnola non ne ha mai previste peri compleanni dei sovrani. La casa reale ha però fatto sapere che nel corso dell’anno vi saranno “una serie di attività” collegate a questa ricorrenza e ai 50 anni che Re Felipe VI compirà il 30 gennaio. Il primo appuntamento sarà domani a Madrid, in occasione della cerimonia della Pascua militar, quando Juan Carlos e Sofia appariranno per la prima volta in pubblico accanto a re Felipe e la regina Letizia.

Load More Related Articles
Load More By Redazione
Load More In Generalista
Comments are closed.

Check Also

Germania sempre più nelle mani della Merkel
la Spd accetta l’alleanza per il Governo

La notizia del “sì” è rimbalzata fulmineamente lungo la triangolazione Bonn-Be…