Home Primo Piano Civili siriani in fuga da Idlib: Ankara a colloquio con Mosca e Tehran per intervenire nel paese

Civili siriani in fuga da Idlib: Ankara a colloquio con Mosca e Tehran per intervenire nel paese

3 min read
0

L’escalation dei combattimenti nella parte meridionale di Idlib in Siria ha dato luogo a uno dei più gravi spostamenti di massa ai quali si è assistito in Siria dall’inizio del conflitto. A denunciarlo è Save the Children, l’organizzazione internazionale che dal 1919 lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro, attraverso un comunicato.

Nelle ultime settimane i combattimenti hanno costretto circa 200 mila persone, il 54 per cento delle quali rappresentato da bambini, a fuggire verso nord, mentre i bombardamenti hanno condotto alla chiusura di centinaia di scuole e raso al suolo case e ospedali. Molti hanno trovato rifugio all’aperto, dove sono esposti a temperature gelide, o in edifici abbandonati. Con combattimenti su tutti i fronti, tanti sono intrappolati senza alcuna possibilita’ di fuga.

Intanto la Coalizione Nazionale Siriana (Cns), il principale partito di opposizione in esilio, ha condannato la creazione di una forza di confine nel nord-est della Siria, sponsorizzato dalla Coalizione internazionale anti-jihadista, in gran parte curda, a guida statunitense. Un’operazione, annunciata dai vertici militari americani, che ha spinto nelle scorse ore il governo turco a vagliare la possibilità di un massiccio intervento nel nord-est della Siria, in particolare nel cantone turco di Afrin.

Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha rilasciato un’intervista alla Cnn turca dichiarando che un’operazione militare per sottrarre l’enclave di Afrin ai curdi siriani del Pyd-Ypg non sara’ rinviata. Lo stesso ministro, tuttavia, ha precisato che l’intervento aereo “necessiterà di un coordinamento con Russia e Iran”, vale a dire gli altri due Paesi con cui la Turchia ha raggiunto un’intesa nella gestione dell’area di Idlib, nel nord della Siria. E’ ragionevole dubitare del fatto che Mosca e Teheran diano il proprio benestare per l’iniziativa turca.

Load More Related Articles
Load More By Redazione
Load More In Primo Piano
Comments are closed.

Check Also

Montenegro, attacco all’ambasciata degli Usa

Uno sconosciuto ha scagliato una bomba a mano contro l’ ambasciata americana a Podgo…