Home Europa Brexit, Piantini chiede certezze per cittadini e imprese:
Può essere un esempio pericoloso

Brexit, Piantini chiede certezze per cittadini e imprese:
Può essere un esempio pericoloso

3 min read
0
0
427

Se la Brexit diventa una sfida al modello sociale europeo e agli standard del mercato interno può finire male. Lo ha detto Marco Piantini, consigliere del presidente del Consiglio dei ministri Paolo Gentiloni per le politiche europee e a capo del coordinamento tecnico interministeriale per l’addio a Londra, in una intervista al “Sole 24 Ore”, aggiungendo che la solidità del negoziato, più che su temi specifici deve essere misurata sulla certezza giuridica complessiva, per cittadini e aziende. Piantini ritiene che se vengono precisati gli impegni, ovvero gli obiettivi e un orizzonte temporale per rispettarli, il negoziato può avanzare bene: “Alcuni segnali in questa direzione sono positivi, va però fatta chiarezza del tutto, anche perché in parallelo dobbiamo pensare al quadro delle risorse dell’Unione a ventisette. I britannici sono contribuenti netti al bilancio comunitario e gli scenari di riduzione del bilancio e delle politiche comuni o di un aumento del contributo degli Stati dovrebbero essere evitati”.

Per quanto riguarda, invece, i diritti dei cittadini e i nodi da sciogliere per trovare un accordo, il consigliere ha spiegato che aspetti come i ricongiungimenti familiari e l’accesso a alcune prestazioni sociali sono importanti: “Abbiamo una comunità italiana nel Regno Unito molto diffusa, integrata, variegata anche anagraficamente. È interesse italiano, e certo anche britannico, che possano continuare ad accedere facilmente, con procedure semplici, a una serie di servizi delle amministrazioni pubbliche. Noi sosteniamo con convinzione gli sforzi volti ad accelerare il negoziato”. Piantini ha infine sottolineato come lo scenario di un mancato accordo sia pessimo: “Alle probabili ricadute economiche se ne aggiungerebbero altre. Per il 2019 bisogna essere pronti a ogni opzione e avere un’idea precisa dei rapporti che il Regno Unito avrà in futuro con la Ue”, ha concluso il consigliere del premier Gentiloni per le politiche europee.

Load More Related Articles
Load More By Redazione
Load More In Europa
Comments are closed.

Check Also

RUSSIA NEGA AVVELENAMENTO EX SPIA: JOHNSON, “SEMPRE PIÙ ASSURDO”

Continua il botta e risposta tra il Cremlino e le istituzioni d’oltremanica sulla vi…